Office 2003 “immortale” come XP: il 58% delle aziende lo usa ancora


office2003p
Open source? Mac? Pirateria? Nulla di tutto ciò, il vero avversario che Microsoft dovrà affrontare per far diffondere nel migliore dei modi i suoi nuovi prodotti, Windows 7 ed Office 2010, risponde al nome di… Microsoft!
No, tranquilli, non sono gli ultimi raggi di sole agostano che parlano. Ci stiamo semplicemente riferendo al fatto che alla lista dei software “Highlander”, quelli che nonostante la considerevole età non ne vogliono sapere di abbandonare i computer casalinghi e aziendali, oltre al “solito” Windows XP va aggiunto anche Office 2003.
Secondo una ricerca riportata dal sito Internet ZDNet, infatti, oltre il 75% delle aziende avrebbe deciso di non adottare Office 2007, continuando ad utilizzare una versione più datata della suite lavorativa “made in Redmond”. Di seguito, un grafico che illustra molto bene la situazione complessiva:
of2003-2
I numeri non lasciano adito a fraintendimenti: Office 2003 è la suite più utilizzata del momento (54%), segue l’edizione 2007 del software (con un esiguo 24%) e, un po’ a sorpresa, non mancano nella graduatoria versioni di Office risalenti a prima del 2002. Poche aziende coraggiose, il 3% di quelle interpellate, usa una suite diversa da quella Microsoft, ma non è detto che si tratti di OpenOffice.
Escludendo la crisi globale, che si è acutizzata molto tempo dopo la commercializzazione della suite, a cosa potremmo mai affibbiare la colpa della mancata diffusione di Office 2007 nel settore business (quello che interessa maggiormente Ballmer e soci)?
Ma semplice, all’interfaccia Ribbon! L’amata-odiata UI a schede che ha rivoluzionato Word, Excel e “soci” potrebbe infatti aver spaventato molti dirigenti d’azienda, i quali avranno sicuramente pensato all’adozione dell’ultimo Office come ad un tuffo nell’ignoto per colpa del quale dover pagare corsi di aggiornamento per i dipendenti. Costi ritenuti evitabili e puntualmente evitati.
Ed ora, con MSO 2010 alle porte, che si fa? Le aziende metteranno in atto un sacrificio non fatto in tempi economicamente migliori o si rivolgeranno a soluzioni alternative e più economiche, quali Google Docs e Zoho?
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: