TunesBag, creiamo il nostro player musicale personalizzato direttamente online


Lungo l’intera rete esistono numerosi strumenti ed applicazioni interamente dedicati al mondo della musica, poiché, come molti lettori  ben sapranno, quest’ultima va a configurarsi come una delle principali attrattive da parte dell’intero popolo di appassionati navigatori del web ma, ovviamente, non solo.

Tuttavia, è proprio con l’avvento della tecnologia che la musica trova una sua espansione ancor più forte tra l’utenza, poiché, apprezzata da sempre e da chiunque, ora riesce a rafforzarsi ancor di più grazie alla benevolenza della grande rete.

Quindi, proprio a questo proposito, voglio proporvi un nuovissimo servizio, da poco disponibile all’intero pubblico sotto forma di beta pubblica, mediante il quale ascoltare ovunque la propria musica preferita, a patto che si disponga di un PC e di una connessione ad internet, non costituirà più un problema.

Si tratta di TunesBag, un applicazione online integrata con quelli che sono i principali servizi sociali disponibili in rete, mediante la quale è possibile caricare i nostri brani preferiti on the web (sino ad un massimo di 200 per quanto riguarda gli account gratuiti) e di organizzare il tutto in playlist, consentendo in tal modo di ascoltare quanto da noi uploadato da qualsiasi postazione multimediale ed inoltre di condividere e rendere pubblico il tutto.

Una volta effettuato l’accesso al servizio, ciascun utente avrà la possibilità di caricare i propri brani preferiti sfruttando quattro differenti metodologie, quali mediante un desktop uploader apposito per Windows, via browser, via e-mail o, in alternativa, andando ad indicare l’url di un file già presente online.

A discrezione dell’utente vi sarà la possibilità di commentare i vari brani caricati su TunesBag, oltre all’opportunità inglobata di provare a localizzare il video corrispondente su YouTube o il file audio presente in rete.

Ovviamente, come ogni servzio “musicale” che si rispetti, TunesBag consente di personalizzare totalmente le playlist create, offrendo l’opportunità di contrassegnare sia brani che artisti come preferiti, facendo corrispondere ciascuno di essi ad una lista di musicisti affini, contornando il tutto con tanto di relative notizie circa la discografia, così da permettere un informazione completa.

Si tratta in sostanza di un servizio dalle grandi potenzialità grazie al quale sarà possibile creare un vero e proprio player musicale personalizzato online, reso ancor più accattivante dal suo lato sociale, sulla scia di Last.fm, e dalla possibilità di consultare una vasta libreria di brani musicali sotto licenza Creative Commons, offrendo dunque una scelta ancor più ampia riguardo cosa ascoltare in tutta libertà.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: