HTML2POP3


Quando ci si trova dietro ad un proxy aziendale, o nella condizione in cui le porte POP3, SMTP o NNTP sono state chiuse
all’interno di un’azienda, o quando il provider che fornisce l’account di posta non consente di utilizzare i propri servers pop3 smtp od nntp se si utilizza una adsl di altro ISP, ci si puo’ trovare nell’impossibilita’ di scaricare e inviare della posta tramite Outlook o un qualsiasi
client di posta che utilizza il protocollo POP3, SMTP e NNTP.
Per risolvere questo tipo di problemi, numerosi software sono stati scritti, tutti più o meno equivalenti tra loro, alcuni freeware ed altri a pagamento.
I vantaggi specifici di questo HTML2PO3 sono i seguenti e tutt’altro che trascurabili:

A. software open source e scritto per operare su tutti i sistemi operativi

B. Estrema flessibilità grazie alla presenza di numerosi flag modificabili editando il file di configurazione presente nella cartella del programma tra i tanti settaggi, la possibilità di impostare una qualunque porta per cui se l’azienda blocca fino alla porta 3000 si può impostare benissimo ad esempio la porta 4321 ecc).

C. Risolve il recentissimo problema che i possessori di caselle tin.it o virgilio.it hanno avvertito tra febbraio e marzo 2009 problema che al momento il concorrente freepops non è in grado di risolvere.

D. Consente di aggirare il problema legato a caselle non compatibili tra loro:

Si gestisce la propria casella/caselle anche se il provider che fornisce l’account di posta, diverso da quello con il quale avete il contratto di connettività, ha bloccato il server smtp od nntp.

Istruzioni all’installazione

  1. Scaricate l’ultima versione di HTML2POP3
  2. Decomprimete il tutto in una nuova cartella (es c:\programmi\html2pop)
  3. Eseguite il file html2pop3.exe
  4. Se a schermo appare la schermata del programma riducetelo a icona (senza chiuderlo) e avete terminato

Configurazione e Utilizzo

  1. Aprite il vostro programma di posta.
  2. In Strumenti->Account->(nome account)->Proprieta’->Server->Posta in entrata (POP3) inserite “localhost” (senza le virgolette), mentre in Posta in uscita lasciate il server SMTP del vostro provider.
  3. (Se non siete esperti saltate il passaggio) Se, per qualsiasi ragione, avete dovuto cambiare la porta di funzionamento di HTML2POP3, passando dalla 110 a qualcos’altro, ad esempio 111, ricordatevi di aggiornare questa parametro sotto Outlook->strumenti->account->(nome account)->Impostazioni avanzate->Posta in arrivo
  4. HTML2POP3 utilizza il nome dell’account di posta, per capire con quale provider avete l’e-mail. Per questo motivo e’ importante mettere sempre l’e-mail completa come nome utente dell’account che si intende controllareAd esempio: se avete la posta su libero.it, dovete mettere, come nome utente <nome>@libero.it dove al posto di <nome> indicherete la vostra e-mail.
  5. A questo punto siete in grado di utilizzare liberamente la posta esattamente come facevate prima.

NOTA: NON chiudete mai HTML2POP3, altrimenti il vostro programma di posta non puo’ scaricare la posta!!

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: