Microsoft: fatturato record nel quarto trimestre grazie a Windows 7


Altro che crisi. Con i risultati messi a segno nel quarto trimestre dell’anno fiscale in corso (terminato lo scorso 30 giugno), Microsoft conferma il suo momento positivo e porta a casa un fatturato record di ben 16.04 miliardi di dollari: il 22% in più rispetto all’anno precedente con un guadagno di 0,51 $ per azione.
A trainare il gruppo di Redmond, ancora una volta gli ottimi risultati ottenuti da Windows 7 sul mercato. Con i suoi 175 milioni di licenze vendute in meno di un anno (ha debuttato sul mercato il 22 ottobre 2009), l’ultimo sistema redmondiano si è, infatti, confermato come l’OS che ha venduto più copie nel minor tempo possibile.
Più che soddisfatti i vertici di Microsoft, che si compiacciono dei risultati ottenuti e rilanciano subito la sfida: entro la fine dell’anno vogliono che le copie di Seven vendute salgano a quota 300 milioni. Una cifra ambiziosa ma non impossibile da agguantare.
Secondo uno studio di ChangeBASE, il 65% delle aziende passerà a Windows 7 entro la fine dell’anno e il 50% di queste installerà una versione a 64 bit del sistema. Segno inequivocabile che, finalmente, anche in ambito business c’è voglia di qualcosa di nuovo. Almeno per quanto riguarda gli States.
A questo punto, siamo proprio curiosi di scoprire cosa diranno i sapientoni d’oltreoceano. Dopo questi risultati da record, ottenuti in tempi non propriamente floridi per l’economia mondiale, Steve Ballmer deve ancora dimettersi? No, perché in uscita ci sono anche i nuovi Windows Phone 7 e Kinect ed è altamente improbabile che entrambi facciano fiasco.
Insomma, avrà anche una “visione troppo PC-centrica del mondo”, non sarà carismatico come Steve Jobs, ma risultati alla mano, pare proprio che Ballmer il suo mestiere lo sappia fare. Perlomeno fin quando non sale su un palco e inizia a sparare frasi sconnesse!
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: