Office 15: primi (presunti) screenshots e una nuova applicazione in vista


Come molti di voi ben sapranno, qualche giorno fa sono trapelati in Rete dei presunti screenshots di Office 15, la suite per l’ufficio di Microsoft che dovrebbe, nei prossimi anni, succedere a Office 2010.
Secondo la tesi ufficiale, quella riportata dai siti Wzor e Softpedia che hanno pubblicato per primi le immagini, a Microsoft sarebbe “sfuggita” una versione embrionale del nuovo Office che sarebbe poi finita nelle mani di Wzor, il quale avrebbe colto l’occasione al volo per realizzare e rendere pubbliche le istantanee che trovate oggi a corredo di queste righe.
Se gli screenshot siano reali o meno è ancora difficile dirlo (l’interfaccia inalterata rispetto a Office 2010 lascerebbe ben sperare), ma adesso sono altre le cose importanti a cui guardare. Sembra, infatti, che Office 15 includerà una nuova misteriosa applicazione, e poi… quel Microsoft Office Lime che vediamo nella foto qui sotto che cos’è? Cerchiamo di scoprirlo insieme.
Secondo quanto riportato da Mary-Jo Foley su ZDNet, Lime sarebbe in realtà solo un’utility per l’interfaccia di Office, non un’applicazione vera e propria e, a quanto pare, era presente anche nelle versioni preliminari di Office 2010, salvo essere esclusa prima della commercializzazione della suite.
Quanto al nuovo programma misterioso, nessuno sa bene di cosa si tratti. Robert McLaws, blogger di casa nelle stanze segrete di Microsoft, sul suo blog ha fatto sapere che “la nuova applicazione sarà molto probabilmente un’implementazione delle funzioni collaborative delle applicazioni Web di Office in ambiente desktop […] come mai le migliori funzionalità di Groove (sostituito da SharePoint, ndr) non sono presenti nell’ultima versione di Office? Forse perché Microsoft sta rielaborando l’applicazione come una piattaforma di collaborazione in tempo reale basata su Azure” ma nessuno può dirlo con sicurezza.
Infine, un occhio alle date. Office 15, secondo Wzor, dovrebbe debuttare sul mercato nel 2014. Secondo noi, invece, è più plausibile una release anticipata al 2012/2013, in concomitanza o a stretto giro rispetto a quella di Windows 8. Voi che dite?
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: