LinkPeelr, scoprire l’effettivo link di destinazione celato dietro uno short url


Gli short url, altrimenti definiti link brevi, costituiscono senz’altro una gran bella comodità ai fini della condivisione online di quelli che sono tutti i vari ed eventuali contenuti d’interesse, andando dunque a riscuotere maggior successo, così come ribadito tante altre volte qui su Geekissimo, in relazione all’avvento dei social network ed alla loro scalata online.

Tuttavia, gli short URL, per facilmente condivisibili, non mettono però al corrente l’utente circa quello che l’effettivo contenuto al quale punta il collegamento originario, risultando dunque piuttosto poco pratici in una gran varietà di situazioni.

Una soluzione a questa problematica però esiste e si chiama LinkPeelr.

Si tratta infatti di un recente servizio web, ovviamente utilizzabile in modo del tutto gratuito e senza dover sottoscrivere alcun account, che permette di visionare facilmente gli effettivi collegamenti che possono celarsi dietro gli short url e, eventualmente, di aprire la relativa pagina web qualora effettivamente interessanti ed avendo accertato il fatto che non vi sia alcun tipo di rischio.

L’utilizzo del servizio appare inoltre estremamente semplice ed alla portata di tutti, per cui, una volta aperta la pagina web di LinkPeelr sarà sufficiente inserire il link breve d’interesse direttamente nell’apposito campo vuoto, cliccare poi sul pulsante Peel in modo tale da poter visionare l’effettivo collegamento celato e, successivamente, cliccare sul pulsante Follow nel caso in cui fossimo realmente interessati a visionare la pagina web in questione.

Fatto!

Per tutti coloro che utilizzano Google Chrome è inoltre disponibile un apposita estensione, scaricabile cliccando qui, che permetterà di integrare al browser il servizio offerto da LinkPeelr in modo tale da poter visualizzare, al passaggio del mouse su ciascun collegamento accorciato, un apposito tooltip contenente il link di destinazione.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: