DropBox: salvare e condividere online i propri file


Per chi ancora non lo conoscesse, Dropbox è un servizio di storage online che fornisce gratuitamente uno spazio di 2Gb liberamente utilizzabile per memorizzare i propri dati. Certo esistono altri servizi simili, ma personalmente utilizzo Dropbox per tutta una serie di motivi:

  • Si integra sia con Windows che con Linux e Mac, permettendo di avere disponibili i propri file indipendentemente dal sistema operativo utilizzato.
  • La sincronizzazione dei dati avviene in background in maniera “intelligente”: è possibile specificare una velocità massima di upload e download per non saturare la banda e nel caso di disconnessione supporta il resume automatico.
  • Consente la condivisione di file e cartelle/sottocartelle con altri utenti: ideale per condividere file/foto/video con amici e parenti.
  • Il supporto ai dispositivi mobili che consente di accedere ai propri file attraverso la versione mobile del sito ufficiale oppure, nel caso di iPhone, utilizzando il client apposito (fra poco verrà rilasciato anche quello per Android), nonché inviare file/foto da questi direttamente alle cartelle online vostre/dei vostri amici/parenti.
  • Last but not least i protocolli utilizzati da Dropbox sono: SSL (Transport Layer SecurityW) per la comunicazione col server e AES-256 (Advanced Encryption StandardW) per criptare i file sono fra i più sicuri e robusti attualmente esistenti.

Ma vediamo in dettaglio come funziona:

Una volta installato Dropbox crea una cartella (in un percorso a vostra scelta) che dal momento della creazione verrà costantemente sincronizzata con la controparte online: tutto quello che salverete in quella cartella – ed eventuali sottocartelle – verrà caricato sullo spazio online a vostra disposizione, senza che voi dobbiate fare altro.

E’ possibile naturalmente associare più di un pc allo stesso account, perciò se possedete ad esempio un computer fisso ed un portatile e desiderate avere alcuni file sempre disponibili ed aggiornati su entrambi vi basterà salvarli nella directory di DropBox.

I possibili utilizzi sono tantissimi: se utilizzate un software per scaricare da torrent e volete avere la possibilità di avviare nuovi download anche da postazioni diverse, vi basterà utilizzare una funzione che oramai quasi tutti i client torrent hanno: quella di avviare automaticamente il download dei file torrent presenti in una data cartella. Vi basterà far si che la cartella in questione sia all’interno di quella di dropbox e inserendovi i file da scaricare anche da un’altra postazione, appena questa verrà sincronizzata i download partiranno!

La stessa cosa può valere per la vostra To-do list, il vostro Calendario o i salvataggi del vostro videogame preferito, tutto ciò che vi fa comodo avere sempre a portata di mano insomma!

Se vi è venuta voglia di provare questo nuovo servizio questo è l’indirizzo

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: