Arrivano i Galaxy Player, la risposta di Samsung all’iPod Touch


Se ne parlava già da diverso tempo a questa parte ma, d’altronde, una mossa di questo tipo era anche prevedibile: Samsung sta per lanciare sul mercato i suoi Galaxy Player, vale a dire la risposta della ben nota azienda sudcoreana all’apprezzato iPodTouch targato Apple.

I Samsung Galaxy Player che, oltre ad andarsi a configurare come la risposta di Samsung al noto prodotto Apple risultano inoltre l’ennesima sfida di Android a iOS, saranno a breve disponibili in due differenti versioni: la 4 e la 5.

Il numero in questione sta ad indicare la grandezza del display del device per cui il Samsung Galaxy Player 4 presenterà uno schermo da 4 pollici ed avrà un peso pari a 120 grammi, il 5, invece, avrà uno schermo da 5 pollici ed un peso corrispondente ai 195 grammi.

 

Sebbene la piccola differenza concernente le dimensioni dello schermo possa risultare irrilevante appare necessario specificare che il Samsung Galaxy Player 5, a differenza del 4, risulta decisamente più adatto per coloro che sono soliti fruire con maggior frequenza di contenuti video e multimediali.

Passandone in rassegna le altre caratteristiche bisogna sottolineare il fatto che entrambi i Samsung Galaxy Player risultano equipaggiati di Android Gingerbread 2.3.5, sono dotati di 8GB di storage interno che, eventualmente, può essere ampliato sino a 32GB con microSD, presentano poi una fotocamera frontale ed una sul retro grazie alla quale sarà possibile registrare video sino a 720p, hanno un processore da 1GHz e, per concludere, presentano uno schermo avente una risoluzione pari a 800×480.

Entrambi i modelli, inoltre, sono dotati di accesso agli hub di Samsung Media, Music, Social e Reader.

Anche i materiali con cui i due player Samsung sono stati realizzati non sembrerebbero essere male: si tratta infatti della classica plastica impiegata di consueto dalla nota azienda sudcoreana anche se, apparentemente, sembrerebbero essere ancor più robusti del solito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: