Addio ai Netbook


Netbook

È durata circa cinque anni l’era dei netbook. Le ultime due aziende che li producevano, Asus ed Acer, hanno deciso di tirare i remi in barca ed hanno annunciato che nel 2013 non lanceranno sul mercato altri computer di questa tipologia. Manderanno fuori le scorte.

Nati nel 2007 con l’Eee di Asus i netbook hanno riscosso un notevole successo, soprattutto per il loro prezzo ultra-accessibile e per la loro portabilità. Non solo Asus ed Acer li hanno commercializzati ma anche altri produttori hardware, come HP e Dell, poi però sono arrivati i tablet.

Come ha dimostrato anche la recente contrazione delle vendite PC negli USA, le tavolette digitali hanno attaccato il mercato computer molto più di quanto si immaginava qualche tempo fa e a farne le spese per primi sono stati proprio i netbook. D’altronde non era difficile immaginarlo: chi cerca un device leggero, economico e soprattutto portabile perché mai dovrebbe puntare su un mini-computer quando ci sono a disposizione dispositivi versatili e completi come i tablet?

Naturalmente non parliamo di iPad o altre tavolette ultra-costose ma di tablet low-cost che nelle vendite natalizie pare abbiano convinto moltissimi utenti a scegliere una tavoletta digitale piuttosto che un netbook o un altro tipo di computer più sofisticato.

Voi da che parte state? Vi dispiace per la fine dei netbook o ritenete i tablet ancora troppo immaturi per svolgere il ruolo di un computer (seppur minuto)?

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: