Guida: abilitare la protezione da scrittura sui dispositivi USB


Immaginate questo scenario: in un film (thriller o spionaggio) c’è una spia che collega una chiavetta ad un computer Windows per copiare i dati presenti all’interno del PC sul proprio dispositivo USB. Lo potrà fare normalmente visto che, nella maggior parte dei casi, non ci sono protezioni da scrittura o restrizioni simili.

Certo, è un esempio ironico ma che può far riflettere. A volte è nel migliore interesse di aziende, organizzazioni ed individui proteggere i dati presenti sul proprio PC ed impedirne la copia e il trasferimento verso un’altro drive USB (chiavette o hard disk esterni).

In questa guida vedremo come abilitare la protezione da scrittura sui dispositivi USB che vengono collegati al sistema operativo Windows. Non si tratta di una soluzione infallibile, di certo un modo per aggiungere un ulteriore livello di protezione al computer.

Per abilitare la protezione da scrittura sui dispositivi USB abbiamo preparato due guide, una leggermente complessa (da geek insomma) e una semplicissima e adatta ai meno esperti.

Continua a leggere

Problema / errore Building font Cache in VLC: come risolvere?


Il miglior player multimediale open source al mondo è senza ombra di dubbio VLC (meglio conosciuto come “il cono”). Sia per utilizzo, sia per funzionalità offerte, sia per caratteristiche presenti, VLC Media Player è molto apprezzato dagli utenti specialmente per l’alto numero di formati supportati.

Può aprire qualsiasi tipo di video (e riprodurre audio) senza installare codec aggiuntivi. Anche VLC, però, ha delle defaiance inerenti a problemi che possono verificarsi in determinate occasioni, quando vengono avviati i video. Quello più fastidioso è il messaggio in lingua inglese che appare in un’apposita finestra (come potete vedere nell’immagine in alto).

La piccola finestra recita come titolo “Building Font Cache” e come contenuto “Please Wait while your font cache is rebuil…” (ecc…).

Quando il messaggio appare, l’utente è sicuro di attendere un paio di secondi per godersi la visualizzazione del video. Invece non è così, o meglio non sempre lo è! La maggior parte delle volte si tratta di un vero e proprio errore, il PC sembra subire rallentamenti, e se viene cliccato il pulsante di chiusura (X) nella speranza di annullare l’operazione, VLC si chiude con l’impossibilità di riprodurre il filmato.

Continua a leggere

10 Soluzioni per scaricare video da Facebook in tutti i browser e con vari freeware


Facebook, come tutti ben sanno, oltre a permettere il caricamento delle foto consente anche l’upload dei video. Il supporto a questi ultimi è stato introdotto nel lontano 2007. Da allora molte sono state le funzionalità apportate come ad esempio l’aggiunta dell’alta definizione (HD).

Per impostazione predefinita, il noto social network di Zuckerberg, non permette il download dei video perciò dovremo affidarci a soluzioni esterne e di terze parti come estensioni, script e programmi per il PC.

Da bravi geek andremo a trattare 10 soluzioni per scaricare video da Facebook in tutti i browser (con add-on – script) o direttamente sul proprio computer mediante l’utilizzo di apposite applicazioni. Siete pronti? Continuate a leggere…

Continua a leggere

longSHORE, analizzare il contenuto presente dietro uno short URL e crearne dei nuovi


In determinate occasioni potrebbe essere molto comodo e vantaggioso creare uno short URL, specie quando si vuole abbreviare link troppo lunghi. Sparsi per la rete sono veramente tanti i servizi web e le applicazioni che gratuitamente e nel giro di un paio di click permettono l’esecuzione di questa operazione. Dal più famoso ed antenato bit.ly, a TinyURL o al nuovo goo.gl di Google tanto per citarne alcuni, fino ad arrivare a tantissimi altri che, in un modo o nell’altro, svolgono la medesima funzione di accorciare e restringere un link.

Un nuovo servizio web molto interessante per le caratteristiche offerte è longSHORE. A differenza di tanti altri simili, oltre ad offrire un modo veloce e conveniente per accorciare gli URL, permette di analizzare un qualsiasi short link per verificarne l’autenticità e di evitare che vengano aperti collegamenti nocivi o potenzialmente dannosi.

Nella pagina principale del servizio web è possibile, nei due campi presenti, inserire lo short URL per espanderlo ed analizzare il contenuto presente oppure inserire una qualsiasi URL ed ottenere un link breve. Ma le potenzialità maggiori di longSHORE sono legate all’estensione (per Firefox) e agli userscript (per Google Chrome ed Opera) disponibili che lo stesso servizio offre. Entrambi lavorano nello stesso modo.

Continua a leggere

DROPitTOme, risorsa gratuita per ricevere file nel proprio account Dropbox


Alzi la mano chi non conosce il servizio di storage gratuito Dropbox. Nessuno penso.

Come sapranno tutti gli utenti possessori di un account Dropbox, ad oggi non esiste nessun modo e nessuna funzionalità per poter ricevere file da altri utenti. Questo non era fattibile fino a quando non si sviluppò un servizio web appositamente creato per soddisfare l’invio di qualsiasi file direttamente all’interno di un account Dropbox.

La risorsa gratuita si chiama DROPitTOme, semplice ed intuitiva. Il trasferimento del file non avviene tramite indirizzo mail, quindi senza la presenza di nessun allegato, ma direttamente dall’interno di DROPitTOme. I passi da seguire sono molto semplici. Per prima cosa bisogna effettuare il login su Dropbox ed entrare nell’account di cui siamo in possesso.

Continua a leggere

Superiamo il blocco a ThePirateBay senza modificare il proxy sul nostro computer


Recentemente, come ben avrete saputo, è  stato imposto di nuovo il blocco al sito ThePirateBay su tutti gli ISP italiani. Il nuovo blocco è stato imposto dal corte di cassazione che ha confermato una vecchia sentenza che obbligava tutti gli operatori telefonici che svolgevano il loro lavoro in Italia a bloccare l’accesso a questo sito. La prima volte che venne imposto questo blocco, si susseguirono in rete le informazioni su come poterlo aggirare. Il metodo più spiegato, sicuramente, è quello della modifica del Proxy.

Tale modifica, seppur spiegata molto spesso e con tutorial anche molto minuziosi, resta una modifica complicata per chi non conosce bene il mondo dei computer e di internet. Beh, oggi per aggirare questo problema, vi presento un’alternativa alla modifica del proxy in locale sul proprio computer. Grazie a MegaProxy, non dovrete più apportare nessuna modifica alla vostra connessione, farete tutto online e in pochissimo tempo.

Continua a leggere

2010: le 5 novità tecnologiche più attese del nuovo anno


Il 2010 si avvicina e noi, da bravi geek,già fremiamo per tutte le novità tecnologiche che quest’anno porterà con sé. Dai nuovi telefonini ai servizi Web, passando per sistemi operativi e apparecchi touch-screen rivoluzionari, ci sarà davvero di che divertirsi.

Presi dall’euforia, abbiamo immediatamente contattato dei luminari del settore, tipo Paolo Fox, Gennaro D’Auria e il mago Othelma, e oggi siamo in grado di fornirvi in anteprima mondiale – galattica forse – una lista con le 5 novità tecnologiche più attese del 2010. Quelle che secondo i più faranno la differenza nel prossimo anno. Se si riveleranno 5 flop, sapete con chi dovete prendervela!