Differenze tra i chipset intel


Oggi voglio spiegarvi la differenza dei chipset intel, molto utile nella scelta di un computer costruito personalmente.

Esistono 4 serie di chipset, la serie Z, serie H, serie B e la serie Q. La serie Z è il top dei chipset, la serie H è la fascia media, la B sta  per Business e la Q è la serie destinata al Corporate

Annunciato il Galaxy Tab 2, il nuovo tablet Samsung con Android Ice Cream Sandwich


Grandi novità in casa Samsung: la ben nota sudcoreana ha infatti deciso di estendere ulteriormente la gamma dei suoi device Android con l’introduzione del Galaxy Tab 2 (7.0), il nuovo tablet che è stato annunciato ufficialmente dall’azienda proprio nel corso delle ultime ore.

Il Samsung Galaxy Tab 2 (7.0) o, molto più semplicemente, Galaxy Tab 2, è un tablet da 7 pollici che non soltanto va a configurarsi come il nuovo e più degno successore del conosciutissimo Galaxy Tab 7.7 ma anche come il primo tablet della sudcoreana dotato di Android Ice Cream Sandwich (4.0), ovvero l’ultimissima versione del sistema operativo mobile reso disponibile da Google.

Piattaforma a parte, il Samsung Galaxy Tab 2 risulta poi dotato di uno schermo WSVGA (1024 x 600 pixel) PLS LCD da 7 pollici, per quella di un processore dual-core da 1 Ghz e per la presenza di due fotocamere, una posteriore da 3 megapixel con messa a fuoco fissa e l’altra frontale con risoluzione VGA.

Non mancano poi una memoria RAM pari ad 1 GB, connettività Wi-Fi, Bluetooth, GPS e HSPA da da 21Mbps ed una batteria da 4000 mAh.

  Continua a leggere

Sys Information, informazioni sul sistema e periferiche hardware del PC a portata di click


A volte può essere necessario raccogliere le informazioni relative ad un sistema operativo, specie se stiamo parlando di Windows. Analizzare e scoprire in maniera approfondita i componenti presenti nel proprio computer può essere d’aiuto per risolvere un problema o cercare, in maniera specifica, il nome e le caratteristiche di un determinato componente.

Programmi per ottenere informazioni dettagliate su un PC ne esistono a decine. Una nuova utility in grado di analizzare nel dettaglio tutte le periferiche hardware presenti nel PC è Sys Information.

Il programma utilizza diverse schede per visualizzare le informazioni su più pagine. La scheda general è la più completa di informazioni. All’interno è elencato tutto l’hardware del computer. Sono presenti informazioni circa il sistema operativo in uso, dati relativi a CPU, GPU (scheda video), display, hard disk collegato e, per finire, alcune info relative ad internet (indirizzo IP), RAM e memoria virtuale in uso e ancora disponibile.

Continua a leggere

Origin Big O, il computer dei sogni con Xbox 360 incorporata da 7.669 dollari: libidine!


Mancano ancora un po’ di mesi a Natale, lo sappiamo, ma abbiamo la netta sensazione che dopo aver letto questo post, molti di voi inizieranno a scrivere la fatidica “letterina” mettendo in cima alla propria lista di desideri il nome di Big O.
Di cosa stiamo parlando? Big O è un nuovo “computer dei sogni” che Origin PC, azienda produttrice di computer personalizzati con sede a Miami, sta per lanciare sul mercato. Si tratta di un grosso sistema ibrido (il suo case, dalla forma cubica, è grande quasi il doppio dei normali case) che unisce un potentissimo PC equipaggiato con un sistema di raffreddamento a liquido alla nota console Xbox 360 Slim di Microsoft.
La versione base, che costa 7.669 dollari, prevede: un processore Intel Core i7 930 overclockato a 4.0GHz; una scheda madre Rampage III Extreme; dual GPU Nvidia GTX480; 6GB di memoria (Corsair Dominator a 1600MHz); doppio SSD OCZ Vertex 2 da 50GB (RAID 0); hard disk Caviar Black WD da 2TB; masterizzatore Blu-Ray della Pioneer (12x); cuffie Creative Fatality per il videogaming; sistema operativo Windows 7 Home Premium a 64 bit; elementi extra come il lettore di card multimediali e lo switch di rete a 5 porte

Folio 100, anche Toshiba presenta la sua risposta a iPad


Come sicuramente ben saprete, il Samsung Galaxy Tab non sarà l’unico rivale di iPad a giungere sul mercato nei prossimi mesi. A insidiare la “tavoletta” di Cupertino, infatti, presto arriverà anche il Folio 100, tablet “low-cost” con Android 2.2 che Toshiba ha presentato un paio di giorni fa alla fiera IFA di Berlino.
A denotare la natura cheap di questo dispositivo, la presenza di un display capacitativo da 10.1 pollici (1024×600 pixel) dalla qualità tutt’altro che strabiliante e una struttura che – almeno a primo acchito – sembra “plasticosa” e poco curata. Deludente anche il rapporto dimensioni/peso (281x181x14mm per 760 grammi), ma non è tutto da buttare.
Tra i lati positivi del Toshiba Folio 100, troviamo una memoria interna da 16 GB espandibile con le schede microSD, una presa HDMI e una batteria che dovrebbe garantire 7 ore di utilizzo regolare del terminale (pari al 65% di navigazione sul Web, il 10% di riproduzione video e il 25% di standby). Apprezzabile anche la presenza di Flash 10.1 (ma non ditelo a Steve Jobs!) e di una webcam da 1.3 MP (no, non ditegli nemmeno questo!). Il processore è un Tegra 2 di Nvidia.

Samsung Galaxy Tab presentato ufficialmente: Apple deve iniziare a tremare?


Ieri Samsung ha presentato ufficialmente la sua risposta al tablet della mela, il Galaxy Tab (GT-P1000).La nuova tavoletta coreana pesa appena 380 grammi (contro gli 0,68 kg di iPad), misura 190.09×120.45×11.98mm, ha un touch-screen TFT LCD da 7.0 pollici e monta un processore Cortex A8 da 1.0GHz. La GPU è una PowerVR SGX540, mentre il sistema operativo che anima il dispositivo è Android 2.2 Froyo personalizzato con l’interfaccia utente TouchWiz UI.

La memoria interna, che a seconda dei modelli può essere da 16 o 32 GB, è espandibile con altri 32 GB tramite le microSD, mentre la RAM è di 512 MB. Ben due le fotocamere integrate nel tablet: una frontale per fare le videochiamate sulla rete 3G e una posteriore per effettuare fotografie e riprese video.

Continua a leggere

Microsoft Arc Touch, il mouse che voleva copiare Apple. Anzi, no.


Microsoft-Arc-TouchL’eterna sfida fra Apple e Microsoft sta per sfociare nel mondo dei mouse? Anche se da qualche settimana a questa parte non si parla quasi d’altro, sembra proprio di no. Arc Touch, il nuovo mouse ultra-tecnologico del colosso di Redmond non supporterà il multi-touch e, di conseguenza, non sarà una copia del Magic Mouse

di Steve Jobs.
A respingere le accuse di copia e chiarire le intenzioni di Microsoft, Paul Thurrott , noto reporter americano vicino all’azienda di Ballmer, che sul suo sito ha scritto: “Il Microsoft Arc Touch non supporta le gesture multi-touch e nulla del genere, non perché questo sia impossibile ma perché Microsoft ha integrato la tecnologia multi-touch solo dove ha senso d’esistere: nei display”.