Le Dimmer, catalizzare l’attenzione sulla finestra attiva e sulla taskbar


Le-Dimmer

Chi si ritrova ad avere spesso a che fare con una gran confusione sul desktop sicuramente ben saprà quanto, in alcune circostanze, possa essere difficile riuscire a prestare attenzione al contenuto di specifiche finestre aperte.

In situazioni di questo tipo, infatti, al fine di evitare distrazioni può essere sicuramente molto utile massimizzare la finestra di interesse.

Chi, tra voi lettori di Geekissimo, è alla ricerca di un sistema altrettanto semplice ma decisamente ben più pratico e grazie al quale poter continuare a tenere sotto costante controllo la situazione sul proprio desktop allora sarà felice di poter fare la conoscenza diLe Dimmer.

Si tratta di un programmino totalmente gratuito ed utilizzabile su tutti i sistemi operativi Windows (sia a 32-bit sia a 64-bit) che è stato sviluppato per un solo ed unico scopo: cercare di catalizzare l’attenzione dell’utente sulla finestra in primo piano e sulla barra delle applicazioni.

Continua a leggere

Smart Timestamp, modificare facilmente il timestamp di file e cartelle


Smart-Timestamp-alter-the-time-and-date

Ogni volta che un file o unacartella vengono salvati sul computer in suo l’oggetto memorizzato risulta contrassegnato da un timestamp e dai relativi metadati.

Accedendo quindi alle proprietà di file e cartelle archiviati in Windows è possibile visualizzare informazioni quali la data e l’ora di creazione, quella dell’ultima modifica, quella dell’ultima apertura e molto altro ancora.

Tali informazioni non possono essere rimosse o modificate dalla sezione Proprietà di Windows ma ricorrendo all’utilizzo di risorse ad hoc si.

È questo il caso di Smart Timestamp, un software totalmente gratuito ed utilizzabile senza alcun tipo di problema su tutti i sistemi operativi Windows (sia a 32-bit sia a 64-bit) che permette di modificare la data e l’ora di creazione, dell’ultima modifica e dell’ultima apertura di file e cartelle mediante un’interfaccia utente molto semplice e sfruttando una pratica struttura ad albero, così come illustrato anche nello screenshot annesso a questo post.

A differenza di altri software analoghi Smart Timestamp permette di agire anche su più elementi simultaneamente o di modificare il timestamp indicando una specifica tipologia di file.

Continua a leggere

iPhone Backup Extractor, recuperare file da iOS estraendoli dai backup di iTunes


iphone-backup-extractor

 

Per gestire i dati archiviati sui dispositivi Apple basati su iOS è possibile sfruttare iTunes.

Questo, come ben saprà la maggior parte di voi lettori di Geekissimo, sta a significare che è possibile effettuare il backup dei dati del proprio iPhone, iPad o iPod servendosi, appunto, di iTunes.

Il backup effettuato con iTunes risulta comprensivo di dati quali calendario, contatti, SMS, foto, video, messaggi, note, informazioni sulla posizione, dati delle applicazioni in uso e molto altro ancora.

In tal modo, però, non si ha l’opportunità recuperare singoli file estraendoli dal backup.

Detta in altri termini: o tutto o niente!

Per ovviare alla situazione in questione è possibile ricorrere all’utilizzo di un apposita risorsa extra quale iPhone Backup Extractor.

  Continua a leggere

Windows 8: come resettare la numerazione degli screenshot


Windows-8-Flag

Come abbiamo visto in più di un’occasione, Windows 8 integra un’utilissima funzione che permette di realizzare screenshot del Desktop o della Start Screen premendo la combinazione di tasti Win+Stamp sulla tastiera del PC. Le istantanee vengono salvate in formato PNG nella cartella Immagini/Catture di Schermata di Windows ed hanno una numerazione crescente (cattura di schermata (1)cattura di schermata (2), ecc.) ma ufficialmente non c’è modo di controllare questa numerazione.

Anche cancellando gli screenshot salvati sul PC, scattando nuove istantanee dello schermo queste vengono infatti salvate continuando la vecchia numerazione, e questo non è molto comodo. Eccoci quindi pronti a segnalarvi un trucchetto facile e veloce perresettare la numerazione degli screenshot su Windows 8, in modo da farla ripartire da 1. Basta apportare una piccola modifica al regedit e il gioco è fatto. Ecco tutto:

  • Accedere al Desktop di Windows 8;
  • Premere la combinazione di tasti Win+R per richiamare il box “Esegui…”;
  • Digitare regedit e premere il tasto Invio per accedere all’Editor del registro si sistema;
  • Recarsi nella cartella HKEY_CURRENT_USER\ Software\ Microsoft\ Windows\ CurrentVersion\ Explorer;
  • Fare click destro sulla chiave ScreenshotIndex ed assegnarle come valore 1.

Adesso provate a scattare un nuovo screenshot di Windows premendo la combinazione di tasti Win+Stamp e nella cartella Immagini del vostro account dovreste trovare l’istantanea appena scattata salvata come screenshot numero uno. Naturalmente, affinché il trucchetto vada a buon fine dovete rimuovere o spostare i vecchi screenshot (se presenti).

Continua a leggere

Le estensioni di file più pericolose per Windows


estensioni_file

 

Il sito Internet How-To Geek ha pubblicato una lista – a nostro avviso molto interessante – con le estensioni di file più pericolose per Windows, vale a dire tutte quelle tipologie di file che sono in grado di eseguire codice malevolo non appena aperte sul sistema operativo di casa Microsoft. Nulla di particolarmente nuovo per noi geek, ma fossimo in voi metteremmo questo elenco nei preferiti in modo da “girarlo” a tutti quegli amici che combinano spesso pasticci col proprio PC aprendo allegati, file scaricati da Internet e programmi arrivati da chissà dove con una certa disinvoltura.

Continua a leggere

Smart Music, ascoltare musica in streaming in base all’umore e al tempo


Genere musicale preferito a parte la scelta dei brani da riprodurre può essere dettata anche dal proprio stato d’animo per cui durante una specifica giornata si potrebbe preferire, ad esempio, l’ascolto di musica pop a quella rock o, ancora, combinare in una playlist di canzoni di varia tipologia.

Tenendo conto di ciò creare più playlist musicali da riprodurre in base allo stato d’animo del giorno può quindi rivelarsi molto comodo.

Chi dispone di una vasta raccolta musicale potrebbe però trovare difficoltosa l’esecuzione di tale tipo di operazione.

In situazioni di questo tipo una risorsa quale Smart Music può quindi rivelarsi molto ma molto utile.

Continua a leggere

WizTree, analizzare rapidamente l’hard disk ed ottenere info sullo spazio occupato


wiztree-tree-view

La maggior parte dei computer di ultima generazione è dotata di hard disk in grado di contenere grand quantità di dati.

Il fatto che un disco rigido sia molto capiente non implica però che a lungo andare, e sopratutto con l’aumentare dei file archiviati sullo stesso, lo spazio disponibile possa esaurire o, ancora, possa essere impiegato in maniera errata.

In situazioni di questo tipo è quindi necessario intervenire eliminando una certa quantità di dati dall’hard disk in uso ma spesso riuscire ad individuare quelli che occupano realmente parecchio spazio e decidere quali rimuovere e quali, invece, no può essere molto difficile.

Al fine di velocizzare e semplificare l’esecuzione dell’operazione in questione è possibile ricorrere all’impiego di WizTree.

Continua a leggere