Youtube Preview, vale la pena guardare questo video?


video_youtube

Youtube è uno dei siti web più visitati al mondo. Ricordiamo che Google riuscì ad accaparrarsi questa nota piattaforma ad un prezzo ridicolo (1,65 miliardi di dollari), considerando le attuali vendite, come ad esempio quella di Skype. Ricordiamo, infatti, che Microsoft acquistò il programma per la clamorosa cifra di 8,5 miliardi di dollari! Seppure molto quotato, l’indirizzo non ospita solo video di qualità, ma alcuni potrebbero deludervi molto.

Sulla pagina principale del sito, non potrete vedere una breve anteprima del clip, ma dovrete necessariamente aprire il filmato e iniziare la riproduzione. Probabilmente, se volete scoprire se il video vale la visione, darete un occhio al numero di visualizzazioni e, soprattutto, al giudizio stabilito dai “Like” ricevuti.

Oggi vogliamo presentarvi un’estensione per Chrome che vi aiuterà immediatamente a capire se la visione è consigliata oppure se potrete fare a meno di visualizzare il filmato. Con Youtube Preview non ci sarà nemmeno bisogno di aprire il video, la barra dei “Like” sarà subito ben visibile.

Continua a leggere

Come riprodurre le playlist di YouTube in VLC


playlist_youtube_vlc

E se vi dicessimo che è possibile ampliare ulteriormente le funzioni di questo straordinario player attivando la riproduzione delle playlist di YouTube? Basta uno script, da copiare nella cartella del programma, e il gioco è fatto.

 

Se siete interessati, collegatevi a questo sito Internet, fate click destro sul pulsantedownload e scegliete la voce Salva oggetto con nome/Salva link con nome dal menu contestuale per scaricare lo script sul vostro computer.
Al termine del download, dovete prendere lo script 149909-playlist_youtube3.lua e copiarlo nella cartella playlist di VLC usando i seguenti percorsi:

Continua a leggere

YouTube in modo pratico ed intuitivo


Come di sicuro la maggior parte di voi lettori  avrà avuto modo di notare nel corso del tempo, già altre volte abbiamo avuto modo di dare un occhiata a diversi strumenti online mediante cui scaricare e convertire facilmente i video presenti su YouTube.

Quest’oggi, al fine di fornire una scelta piuttosto ampia anche per quanto riguarda la selezione delle risorse più utili da utilizzare per le proprie attività, diamo un occhiata ad un ulteriore servizio web che, grazie ad un interfaccia utente estremamente intuitiva e a comandi di semplice comprensione, consentirà di eseguire esattamente quanto precedentemente accennato.

Si tratta, per l’appunto, di Download Tube, una risorsa online utilizzabile gratuitamente e senza dover effettuare alcuna sottoscrizione che consentirà di scaricare e convertire, in diversi formati, i vari ed eventuali video d’interesse, semplicemente specificandone la relativa URL e, successivamente, selezionando il formato nel quale risulterà necessario effettuare il download dei propri contenuti visuali.

Continua a leggere

YouTube: come incorporare le playlist facilmente


Ormai tutti i blog, dai più piccoli ai più rinomati, sono pieni zeppi di video di YouTube. Abbiamo quindi deciso di segnalarvi un simpatico “trucchetto” postato da Digital Inspiration su come incorporare le playlist di YouTube in altri siti.
Se avete un blog, chissà quante volte vi sarà capitato di dover creare dei post che includessero tre, quattro o addirittura cinque video di YouTube. Bene, con il metodo che stiamo per illustrarvi è possibile raggrupparli tutti in un unico player (sempre quello di YouTube), in modo da rendere più comoda la loro visualizzazione e velocizzare il caricamento delle pagine del sito, a quel punto non più costrette a contenere quattro o cinque player differenti.

Continua a leggere

YouTube hackerato


È di questa notte la notizia che il più popolare sito web di condivisione video è stato hackerato. Si presuppone che gli hacker abbiano utilizzato un cross-site scripting (XSS)per l’attacco. Infatti sono riusciti ad inserire del codice malevolo (in seguito pubblicato anche su 4chan) all’interno dei commenti. Con questo codice chiunque visualizzava il video “hackerato” veniva reindirizzato su siti pornografici o con messaggi del tipo “Justin Bieber è morto oggi in un incidente stradale.” Vittime di questo attacco proprio i video di Justin Bieber, probabilmente gli hackers in questione non sono simpatizzanti di questo giovane cantante.

Continua a leggere